Carrello: 0,00€
X Isuu Mastodon
  • info@bio-farma.es
  • Trasporto gratuito da € 36,30 Spagna
Carrello: 0,00€

Radioattività e iodio

In questi giorni tutti sono preoccupati per una possibile fuga radioattiva o un incidente nucleare dovuto alla guerra tra Russia e Ucraina.

Radioattività e iodio Radioattività e iodio

lo leggiamo per te


La maggior parte dei processi fisici o chimici che subiscono gli atomi influenzano il guscio, cioè gli elettroni che ruotano attorno al nucleo.

Solo in alcuni isotopi di alcuni elementi chimici i nuclei possono subire trasformazioni, in cui:

- il nucleo perde o acquista qualche particella.

- il nucleo si rompe e si formano nuclei più piccoli.

- Vari piccoli nuclei si uniscono per formare un nucleo più grande.

In generale, quando gli atomi di un elemento subiscono un processo nel nucleo diventano atomi di un elemento chimico diverso.

Emissioni radioattive

Il decadimento radioattivo è il processo sperimentato dai nuclei di alcuni atomi, che li induce a emettere radiazioni.

Questi atomi sono chiamati isotopi radioattivi. Le radiazioni che emettono possono essere di tre tipi: alfa, beta o gamma.

*Le radiazioni alfa sono particelle composte da due protoni e due neutroni. La loro carica è positiva e vengono emessi ad alta velocità, anche se hanno pochissimo potere di penetrazione: bastano pochi fogli di carta per fermarli.

*La radiazione beta è costituita da elettroni. Ha una carica negativa e la massa è molto piccola. Le particelle beta hanno un potere penetrante maggiore delle particelle alfa: possono attraversare un foglio di alluminio di pochi millimetri.

*La radiazione gamma è una radiazione di tipo luminoso. Ha un grande potere penetrante: per fermarlo occorrono spesse lastre di piombo o cemento.

Applicazioni degli isotopi radioattivi

Fonte di potere

Nelle centrali nucleari l'energia si ottiene sfruttando la fissione degli isotopi radioattivi dell'uranio e del plutonio.

L?energia nucleare può essere utilizzata anche per produrre batterie di lunghissima durata alimentate da plutonio-238. Vengono utilizzati nei pacemaker, nelle apparecchiature di misurazione delle sonde spaziali o nelle stazioni marittime o terrestri situate in aree di difficile accesso.

Medicinale

Come metodo diagnostico per alcune malattie, ai potenziali pazienti viene somministrata una sostanza (da bere o iniettata) che contiene un isotopo che emette radiazioni a bassa energia. Questa sostanza si attacca all'organo e permette di osservarlo registrando la radiazione che emette.

Il cancro fa sì che alcune cellule si riproducano rapidamente e formino un tumore. Gli isotopi che emettono radiazioni ad alta energia influenzano il processo di riproduzione cellulare: se questi isotopi vengono somministrati a un malato di cancro, uccideranno più cellule malate rispetto a quelle normali, poiché queste ultime si riproducono meno. Su questo si basa la radioterapia, che utilizza diversi isotopi come l?oro-198, lo stronzio-90 o il cobalto-60.

Scorie radioattive

Tutte le attività legate agli isotopi radioattivi generano rifiuti, come resti di combustibile nucleare o materiali radioattivi utilizzati per la diagnosi o il trattamento di malattie. Sono considerati rifiuti anche gli oggetti che sono entrati in contatto con materiale radioattivo.

I rifiuti radioattivi sono molto pericolosi e durano a lungo. Piccole quantità di rifiuti possono emettere radiazioni pericolose per la salute. Alcuni continuano a emettere radiazioni per migliaia di anni.

I rifiuti radioattivi sono classificati in rifiuti a bassa, media e alta attività.

I rifiuti a bassa e media attività sono quelli che cessano di essere pericolosi per la salute entro un massimo di trecento anni.

I rifiuti ad alta attività provengono da resti di combustibile provenienti da centrali nucleari o armi nucleari. Ci vorranno migliaia di anni perché smettano di essere dannosi per la salute.

Un dispositivo chiamato contatore Geiger misura le radiazioni.

In questi giorni c?è molta preoccupazione su questo tema a causa della guerra tra Russia e Ucraina. Anche a causa della centrale nucleare di Chernobyl, che non ha fornitura elettrica e quindi non può continuare a essere raffreddata con possibilità di fughe di radiazioni. E, d'altro canto, la centrale nucleare di Zaporiya ha una torre che non funziona e le altre sono in manutenzione e necessitano anch'esse di elettricità.

Pertanto, la possibilità di una perdita di radiazioni può essere fattibile ed è quindi di grande preoccupazione per la popolazione.

La Norvegia ha distribuito iodio a tutti gli asili nido e alle scuole per poterlo fornire ai bambini in caso di incidente nucleare o fughe radioattive. Questo mi fa pensare che la possibilità della radioattività sia più che evidente.

Lo iodio sotto forma di ioduro di potassio è l'unico trattamento efficace se assunto immediatamente dopo l'inalazione della radioattività o se sono stati ingeriti cibi o bevande contaminati dalla radioattività.

In un incidente nucleare, lo iodio radioattivo quando inalato può essere assorbito dalla ghiandola tiroidea. L'assunzione di iodio naturale Kelp (Nature's Plus) blocca l'assorbimento dello iodio radioattivo nella ghiandola tiroidea e riduce il rischio di sviluppo della tiroide in caso di perdita nucleare.

Ieri, sabato 12 marzo 2022, ho consultato il livello di radioattività presso la Direzione della Radioprotezione e della Sicurezza Nazionale (DSA) e alle 13:00 era compreso tra 500 e 2000 dosi gamma, un importo classificato come alto.

L'intero team biofarmaceutico on-line di Parafarmacia spera che un disastro come quello di Chernobyl non si ripeta e che non si verifichino fughe radioattive o incidenti nucleari.


prodotti correlati


Opinioni de Radioattività e iodio


Produttori/Laboratori correlati



Articoli di blog correlati


Categorie Correlate


 
Facendo clic su 'accetta tutti i cookie', accetti che i cookie siano archiviati sul dispositivo per migliorare la navigazione del sito, analizzarne l'uso e collaborare con i nostri studi di marketing.
Impostazioni dei cookie
Accetta tutti i cookie

Centro preferenze sulla privacy

Quando visiti qualsiasi sito Web, questo può raccogliere o memorizzare informazioni sul tuo browser, generalmente attraverso l'uso di cookie. Queste informazioni possono riguardare te, le tue preferenze o il tuo dispositivo e vengono utilizzate principalmente per far funzionare il sito come previsto. Le informazioni generalmente non ti identificano direttamente, ma possono fornirti un'esperienza web più personalizzata. Poiché rispettiamo il tuo diritto alla privacy, puoi scegliere di non consentirci di utilizzare determinati cookie. Fai clic sull'intestazione di ciascuna categoria per saperne di più e modificare le nostre impostazioni predefinite. Tuttavia, il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire sulla tua esperienza sul sito e sui servizi che possiamo offrire.

[Politica sui cookie] [Maggiori informazioni]

Permetterli tutti


Gestisci le preferenze di consenso

Cookie strettamente necessari Sempre attivo

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito sono configurati per rispondere alle azioni che intraprendi per ricevere servizi, come modificare le tue preferenze sulla privacy, accedere al sito o compilare moduli. Puoi impostare il tuo browser in modo da bloccare o avvisare della presenza di questi cookie, ma alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non memorizzano alcuna informazione di identificazione personale.

Cookie sulle prestazioni

Questi cookie ci consentono di contare le visite e le fonti di traffico in modo da poter misurare e migliorare le prestazioni del nostro sito. Ci aiutano a sapere quali sono le pagine più o meno popolari e a vedere quante persone visitano il sito. Tutte le informazioni raccolte da questi cookie sono aggregate e quindi anonime. Se non consenti questi cookie non sapremo quando hai visitato il nostro sito, e quindi non saremo in grado di sapere quando lo hai visitato.

Cookie di funzionalità

Questi cookie consentono al sito di offrire una migliore funzionalità e personalizzazione. Possono essere impostati da noi o da terze parti i cui servizi abbiamo aggiunto alle nostre pagine. Se non consenti questi cookie, alcuni dei nostri servizi non funzioneranno correttamente. Consente inoltre l'archiviazione correlata alla sicurezza, come funzionalità di autenticazione, prevenzione delle frodi e altra protezione dell'utente.

Cookie mirati

Questi cookie possono trovarsi in tutto il sito Web, inseriti dai nostri partner pubblicitari. Queste aziende potrebbero utilizzarli per creare un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano informazioni personali direttamente, ma si basano sull'identificazione univoca del browser e del dispositivo di accesso a Internet. Se non consenti questi cookie, avrai pubblicità meno mirata.

Cookie di social network

Questi cookie sono impostati da una serie di servizi di social network che abbiamo aggiunto al sito per consentirti di condividere i nostri contenuti con i tuoi amici e le tue reti. Sono in grado di tracciare il tuo browser su altri siti e creare un profilo dei tuoi interessi. Questo potrebbe modificare il contenuto e i messaggi che trovi su altre pagine web che visiti. Se non autorizzi questi cookie non sarai in grado di vedere o utilizzare questi strumenti di condivisione.


Conferma le mie preferenze

wait